MEMORIE DELLA VALLASCIA


Categoria: leggende

Regia e testi: Irene Paoletti Coreografie: Isabella Tattarletti

Interpreti: Irene Paoletti, Isabella Tattarletti Costumi: Jasmin Lepore

 

Performance SITE – SPECIFIC di narrazione e danza contemporanea

 

La performance si immerge nell'entroterra popolare dell'antico lavoro legato alla “via dell'acqua”.

L'acqua, e in questo caso l'acqua di fiume, elemento primario, originario e indissolubile dell'universo conduce in

un percorso mistico tra sacro e profano: dal lavoro di donne, al taglio del marmo, alla macinazione di grano e

olive, la potenza dell'acqua ha sempre rappresentato una forza alleata all'uomo, ma allo stesso tempo mistica

come elemento primario di ritualità esoteriche misteriose..

Si recuperano attraverso immagini suggestive e testi narrativi e poetici archetipi universali, ma anche memorie

del luogo, in questo caso del paese di Arzo, collocato tra le montagne svizzere del Canton Ticino: l'incontro tra il

Lanza e il torrente Majon, crocevia di attività lavorative, o il ricordo della Pissirotta,

incontro magico tra il fiume e le strade del paese.