Gli Spettacoli

PICCOLO SPAZIO PUBBLICITA


Categoria: Spettacoli per bambini



PICCOLO SPAZIO PUBBLICITÀ..

 

Serie di skatch teatrali-pubblicitari con laboratorio didattico e di drammatizzazione

 

Interprete e formatrice per la drammatizzazione Irene Paoletti (compagnia Arts & Crafts)

 

Operatrice del laboratorio didattico Barbara Solari (ISGREC Grosseto)

 La prima parte del laboratorio consiste nel sottoporre i ragazzi a una serie di skatch pubblicitari messi in scena teatralmente per analizzare insieme immagini e linguaggi utilizzati. La riflessione che ne scaturisce è indirizzata a creare un sapere critico nei confronti degli stereotipi, mostrandone i percorsi di costruzione e sedimentazione, le origini sociali, politiche e culturali. Il linguaggio e l’immagine infatti non sono neutri; l’uno e l’altra sono mezzi di comunicazione, espressione e interazione con gli altri e trasmettono i valori e i preconcetti di una cultura, ivi compresi modelli e significati relativi all’appartenenza al genere maschile e al genere femminile.

La seconda parte del laboratorio prevede un lavoro di gruppo in cui i ragazzi dovranno essere i registi e gli interpreti del proprio skatch pubblicictario, fino alla realizzazione di una vera e propria campagna di pubblicità-progresso sul tema telle pari opportunità.

Esistono nella nostra società schematismi culturali e gabbie mentali che negano principi costituzionali fondamentali, come la parità dei diritti e delle opportunità. Hanno la forma di stereotipi consolidati e non riconosciuti, che un sapere critico, capace di svelarne i percorsi di costruzione e sedimentazione dovrebbe contrastare.

Gli stereotipi, spesso inconsapevoli, permeano la vita sia dei maschi che delle femmine: cristallizzano i ruoli, agendo su inclinazioni e aspirazioni, modi di essere e di pensarsi. Gli stessi corsi di studio, come le attività lavorative, vengono scelti troppo spesso non secondo i talenti e gli interessi personali, ma a seconda che siano percepite consone o meno al genere di appartenenza. Degenerazione di queste dinamiche culturali è l’uso – ormai abuso – dell’immagine femminile nei media, cui sembra essersi assuefatta la nostra società.

 

Tempi: 1h per la rappresentazione e discussione; 1h per il laboratorio.

Consigliato per studenti della Scuola Primaria, classi III, IV e V e Secondaria di Primo grado.


Files disponibili: