Gli Eventi

FUORI LA VOCE

Mura medicee di Grosseto per la NOTTE DELLA CULTURA 2020

Singing reading 
di teatro e canto sul tema dell’emancipazione femminile

di e con Benedetta Rustici e Irene Paoletti

Quattro scene di voce recitante e canto, ritmi, vocal noise.

Ogni scena presenta uno o più personaggi femminili che nel mondo e nel corso della storia abbiano segnato una soglia importante nell’autoaffermazione di genere.

Come principali intermediarie di connessione tra l’umanità e la Terra, abbiamo deciso di scegliere donne fortemente legate nelle loro vicende a uno dei quattro elementi della natura: la rivoluzionaria Giovanna D’Arco, bruciata al rogo; le scalatrici andine CHOLITAS BOLIVIANAS; la piratessa cinese Ching Shi; e infine Samanta Cristoforetti, pioniera dello spazio, condottiera dell’umanità nella Nuova Era.

FUORI LA VOCE è un’esortazione a ogni donna a parlare di sé nell’unicità del proprio genere; è un invito a denunciare e a farsi sentire in una società dove i diritti riconosciuti e acquisiti, stentano ancora a essere rispettati.

FUORI LA VOCE perché ora è il nostro momento per dire la nostra, per farci sentire senza più alcun timore di essere giudicate.

Perché proprio adesso l’umanità ha bisogno di noi e della nostra solida testimonianza di depositarie di valori universali e il teatro e l’arte sono linguaggi perfetti per il messaggio che portiamo.

FUORI LA VOCE perché la nostra voce è quella delle donne che hanno vinto ogni limite e che abbiamo il dovere di ascoltare.